Recent Posts

martedì 1 settembre 2015

Dorayaki- i pancakes giapponesi di Doraemon


Il dorayaki  è un tipo di dolce giapponese composto da due pancake, formati a partire dalla kasutera (un impasto simile al pan di spagna), e riempito al centro con l'anko, una salsa dolce rossastra ricavata dai fagioli azuki.
In origine il dorayaki aveva un solo strato; la forma attuale a due strati fu inventata nel 1914 da Ueno Usagiya. Attualmente, l'omonimo negozio (Usagiya), viene considerato il migliore in tutto il Giappone, e lo si può visitare all'indirizzo 1-10-10 Ueno (una sezione di Tokyo), Taito-Ku.
In giapponese dora significa "gong", e probabilmente la forma simile a quella dello strumento musicale ha dato origine al nome del dolce. La leggenda narra che un samurai di nome Benkei dimenticò il suo gong a casa di un contadino presso il quale si nascondeva, e che questi lo usò per preparare il primo dorayakidd, da cui, appunto, deriva il nome.
Sebbene la ricetta originale del ripieno preveda l'anko, ne esistono numerose varianti, ad esempio alla crema di castagne o al cioccolato.
 I dorayaki sono noti per essere il piatto preferito del gatto-robot Doraemon, protagonista dell'omonima serie animata. (FONTE)
La ricetta l'ho presa da questo video e riprodotta fedelmente. 


Ingredienti per 5- 6 dorayaki:
2 uova
80 g di zucchero
1 cucchiaio di miele
130 g di farina 00
mezzo cucchiaino di bicarbonato
50 ml di acqua
per farcire:
nutella q.b
o marmellata a piacere

Amalgamate le uova con lo zucchero, aggiungete il miele e mescolate fino a che il composto non schiumi.
Setacciate il bicarbonato nella farina, mescolate e unitela poco alla volta al composto di uova e zucchero. 
L'impasto si presenta piuttosto duro, quindi aggiungete l'acqua e mescolate ancora per ottenere un impasto liscio e senza grumi.
Coprite l'impasto con pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per mezzora.
Ungete un padellino antiaderente e cuocete i pancakes (il video è molto chiaro nello spiegare come vanno cotti).
Preparate tutti i pancakes e fateli raffreddare. 
Accoppiate a due a due i pancakes e farciteli con crema di cioccolato o marmellata.





3 commenti:

Annalisa -Piccanti Sapori Speziati- ha detto...

ciao Laura, io ho appena pubblicato un post con i pancakes ma i classici...questi mi incuriosiscono parecchio...essendo i noti dei cartoni... li proverò, complimenti!!!

Batù Simo ha detto...

ma che brava Laura!!! io sono piuttosto ignorante sulla cucina giapponese e ancora più sui dolci giapponesi (si pensa forse che non ci sia una gran cultura in tal senso e probabilmente è un errore!) molto bella la tua spiegazione, penso che alle castagne mi piacerebbero ancora di più! bacioni e grazie per questa originale ricetta

Sabrina Rabbia ha detto...

il cartone preferito di mia figlia, pensa quando le dico che ho trovato il suo dolce sul web!!!Grazie cara!!!Baci Sabry