Recent Posts

mercoledì 5 ottobre 2011

Crostata di Patate e Prosciutto Cotto


La vera libertà di stampa è dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire. 
George Orwell

Il contest de il Molino Chiavazza sulle crostate e crostatine salate non è ancora terminato ed io continuo a scovare ricette di crostate rustiche e a provarle. Per fare quella di oggi ho utilizzato la Besciamella Gran Cucina della CO.DA.P., una salsa leggera e delicata, a basso contenuto di colesterolo e senza grassi vegetali idrogenati.


Ingredienti
per la sfoglia:
300 g di farina per me de il Molino Chiavazza
1 uovo
80 g di burro
1 cucchiaino di sale
50 ml di acqua
per il ripieno:
1 grossa cipolla bianca
4 patate ovali
1 dado da brodo bio
200 g di prosciutto cotto
250 ml di besciamella per me Besciamella Gran Cucina della CO.DA.P.
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
olio evo
sale e pepe


Preparazione del ripieno:
Mondate e affettate la cipolla, rosolatela in una padella con due o tre cucchiai di olio evo. Sbucciate le patate, tagliatele a fette sottili con la mandolina ed aggiungetele alla cipolla, salate e mescolate per far insaporire. Bagnate le patate con un mestolo di brodo (acqua+ dado bio), coprite e fate cuocere fino a che tutto il fondo non sarà evaporato.
In una terrina mescolate l'uovo con la besciamella ed il parmigiano grattugiato.


Preparazione della crostata:
Fate la pasta con gli ingredienti elencati e stendetela in tondo direttamente su carta da forno e con essa foderate una teglia di 26 cm di diametro.


Io ritaglio la cartaforno in modo che si adatti allo stampo, in questo caso uno stampo da crostata col fondo di 26 cm di diametro, e allargo la pasta fino al bordo in modo da non doverla tagliare.


Disponete la pasta nello stampo.


Ora avete tutto pronto per assemblare la torta.


Stendete sul fondo della crosta il prosciutto cotto a pezzetti.


Disponete sul prosciutto le patate


spargete sulle patate il resto del prosciutto e pepate.


Irrorate il tutto con il composto di uova e besciamella.



Cuocete la crostata a 180° per cinquanta  minuti o fino a quando la pasta ed il ripieno non si saranno coloriti e lasciatela riposare per 5 minuti prima di servirla. E' ottima anche fredda.
Eccola appena uscita dal forno.



L'ho servita nei piatti Ecobioshopping in foglia di palma di Betel che possono essere utilizzati per riscaldare nel forno tradizionale e microonde fino a 200 C° e vengono correttamente smaltiti nell’umido (con i rifiuti dei pasti, di cucina e organici) mediante compostaggio e biodegradazione.



Con questa ricetta partecipo al contest 




14 commenti:

Housewives ha detto...

slurpppppp ... non si può dire di no !

Elisabetta ha detto...

Che bontà!!!Bravissima!

Elena ha detto...

deve essere deliziosa e poi gli ingredienti si saposano benissimo

Ely ha detto...

buona! adoro le crostate salate ancora più di quelle dolci! ingredienti che si sposano perfettamente e rendono questa crostata molto golosa! baci

Loredana ha detto...

Oggi è giorno da rustici e crostate, questa mette proprio l'acquolina!!!
ciao loredana

alex ha detto...

Ottima! piaciono molto anche a noi, piatto unico perfetto, a presto Alex

Ilaria ha detto...

Ottima questa torta salata. Fa veramente venire l'acquolina in boca.

meris ha detto...

Io sono ufficialmente a dieta..... ma da domani, quindi una fetta me la posso mangiare....l'aspetto è molto invitante.

Pippi ha detto...

Sembra proprio buonissima..brava..da fare..

Chiaretta ha detto...

Mamma mia che squisitezza! Ti è venuta perfetta questa torta! Complimentissimi! ^_^

Batù ha detto...

Ciao, piacere di conoscerti, mi sono appena aggiunta ai tuoi follower. Questa torta salata è veramente una bontà! complimenti :-)

Arianna ha detto...

Buonissima!!!!

❀✿ Rossella❀✿ ha detto...

Che buona Laura e' venuta davvero una super torta salata mi segno la ricetta!!!Buona serata!!!

Sandra M. ha detto...

...e trovare giornalisti che abbiano il coraggio di farlo.
---La crostata è una favola...da copiare!!!