Recent Posts

domenica 11 dicembre 2011

Susamielli


Con la ricetta di oggi partecipo al contest che il Molino Chiavazza  ha dedicato ai piatti della tradizione natalizia.


Appena ho visto il contest mi sono venuti in mente questi ottimi dolci che avevo solo mangiato ma mai cucinato. Ho trovato la ricetta sul libro Sorrento e le sue Delizie e mi sono messa all'opera. Ho seguito la ricetta del libro prendendomi però due libertà: ho aggiunto due grammi di ammoniaca per far lievitare un poco i biscotti altrimenti sono troppo duri e li ho guarniti con i diavolini per renderli più sfiziosi.
Inoltre, prima che ve ne accorgiate da soli ve lo dico io, i miei susamielli non sono a forma di esse ma a forma di due, un errore che solo un "prof di mate" poteva fare!
Prima di darvi la ricetta vi riporto alcune curiosità su questi biscotti.
I Susamielli sono dei dolci tipici napoletani precisamente della città di Torre del Greco, sono dei biscottti duri a forma di "S", che preparati in casa venivano serviti al mattino del giorno di Natale assieme ad altri dolci tipici napoletani.
In origine si chiamavano sesamelli, in quanto venivano ricoperti da semi di sesamo.
Una curiosità intorno al susamiello è che con questo temine, forse per la durezza e secchezza del biscotto, nel lessico tradizionale si indica una persona pesante e scostante che difficilmente riesce a familiarizzare con gli altri, risultando fastidioso e noioso. Ma il dolcetto è buonissimo, pure se a prova di denti!
Anticamente venivano distinti in sosamiello nobile, preparato con la farina bianca e v'era l'usanza di offrirlo alle persone di riguardo, il sosamiello per zampognari, impastato con farina ed elementi di scarto, che veniva offerto al personale di servizio ai contadini in visita e a coloro che venivano a suonare in casa, ed in ultimo il sosamiello del buon cammino imbottito con la marmellata di amarene e che veniva offerto ai soli religiosi.
Ingredienti per 30 pezzi:
300 g di farina per me de il Molino Chiavazza
300 g di miele
150 g di mandorle sgusciate (non pelate)
120 g di zucchero
90 g di scorzette d'arancia e di cedro candito
un cucchiaio raso di spezie: cannella, vaniglia, chiodi di garofano
2 g di ammoniaca (facoltativo)
diavolini per guarnire (facoltativo)

Tritate finemente le mandorle nel mixer insieme a poco zucchero.
Disponete sulla spianatoia la farina a fontana insieme con le mandorle tritate, la frutta candita tagliata a piccoli dadi, le spezie, lo zucchero rimasto e l'ammoniaca se la usate.


Fate bollire il miele in un tegamino per due minuti e versatelo al centro della farina.


Iniziate a mescolare aiutandovi con un cucchiaio altrimenti rischiate di scottarvi. Poi lavorate la pasta con le mani, spolverando di tanto in tanto il tavolo di farina. La pasta deve risultare ben solida.


Ricavatene dei bastoncini lunghi 10 cm e spessi un pollice.


Date ai bastoncini la forma di esse appiattiteli e passateli in un piatto dove avrete disposto i diavolini facendoli attaccare solo su un lato (io li ho fatti attaccare dal lato sbagliato, due invece di esse!). Disponeteli sulla placca da forno ricoperta da carta forno.


 Fate cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti circa.



Buona settimana! 


19 commenti:

Mary ha detto...

non li conosco questi dolce devono essere buoni!

Cranberry ha detto...

noi invece usiamo fare dei dolci che si chiamano SUSAMELLI ( in ciociaria) ma sono molto più simili ai cantucci che a biscotti.
forti questi, non li avevo mai visti^_^

Ilaria ha detto...

La forma a 2 è una personalizzazione d'autore...
Non conoscevo questi biscottini, devono essere molto buoni con quel profumo di mandorle...

nonnAnna ha detto...

Grazie per avermi fatto conoscere questi deliziosi biscottini...
personalizzazione x personalizzazione potevi fare la tua iniziale ;-)
Tante serene giornate
nonnAnna

Giovanna ha detto...

ma quanti biscottini carini un assaggino? buona serata

Housewives ha detto...

mamma mia sembrano deliziosi e poi pucciati nel latte saranno una vera delizia !!

são33 ha detto...

ESSAS BOLACHAS ESTÃO BEM LINDAS, EXCELENTES PARA ACOMPANHAR UM CHÁ BEM QUENTE.
BJS

Deborah ha detto...

Non li ho mai assaggiati ma devono essere squisiti!

Sandra M. ha detto...

Belli. E anche buoni, mi sa. Però io mi tufferei preferibilmente nel piatto del post precedente...anche a quest'ora della notte...son senza vergogna!

Claudia ha detto...

Io adoro i susamielli, piacciono moltissimo anche a me. Non ho mai provato a metterci sopra le palline colorate; bellissima idea.

Buon inizio settimana

Loredana ha detto...

Ma lo sai che dalle mie parti sono tipici questi dolci per il Natale?...mi hai fatto fare un salto nel passato, grazie! :)
buona settimana e in bocca al lupo per il contest
ciao loredana

Valentina peperoncina ha detto...

che buoni e che allegria!!! Brava...

Ely ha detto...

Che buoni questi biscotti!!!! gli ingredienti mi piacciono molto e possono essere un'idea daregalare a Natale! Baci

Chiaretta ha detto...

Sai che non li avevo mai sentiti? Sono carinissimi! E brava la Prof! ;-)

Graal77 ha detto...

Ciao!!!che bella ricettina!!!!colorata...allegra Natalizia!!!!!complimenti!!!!grazie per il commento!!!buona vita e buona cucina!!!

Marianna ha detto...

WOW Bellissiiiiiiimiiiii! da provare assolutamente, l'unica cosa che non metterei sono i canditi, non mi fanno impazzire che dici si può fare o i sasamielli si arrabbiano????
Smack!

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Le ricette della tradizione hanno sempre quel qualcosa in più! Soprattutto se si parla di dolci di Natale! Complimenti per i tuoi biscotti!

Elisabetta ha detto...

questi biscottini mettono tanta allegria! Brava!!

Renata ha detto...

in Calabria li chiamiamo susumelle e hanno una copertura in cioccolato...
Straordinari i tuoi e complimenti!
hanno un'aspetto molto invitante
Un bacione cara Laura