Recent Posts

domenica 2 settembre 2012

La Macchina di Santa Rosa a Viterbo

FOTO MATEMATICAECUCINA

Il post di oggi non è dedicato ad un piatto ma ad una manifestazione religiosa che si svolge a Viterbo, la città in cui mio figlio ha scelto di vivere e dove sono stata fino a qualche giorno fa.
Non vi ero mai andata in questo periodo dell'anno e quindi non avevo mai assistito ai preparativi per questa grandiosa festa che è uno degli eventi più spettacolari ed attesi di tutta la Tuscia.

Dentro il grande cantiere (prima foto) a San Sisto si cela la Macchina di Santa Rosa, quella che domani 3 settembre, alle 21 verrà trasportata da un centinaio di facchini per le vie di Viterbo, percorrendo circa 1500 metri, da Porta Romana fino alla Chiesa di Santa Rosa.  
Ve la svelo in una immagine presa dal web fatta durante la processione dello scorso anno.

La Macchina- FOTO WEB

La struttura consiste in una torre di circa 30 metri di altezza e del peso di 50 quintali illuminata da fiaccole e luci elettriche, realizzata con una infrastruttura interna in metallo e materiali moderni quali la vetroresina, viene trasportata lungo le vie, talvolta molto strette, e le piazze del centro cittadino, tra ali di folla in delirio con l'animo sospeso tra emozione, gioia e anche un certo timore.

La Macchina di Santa Rosa, "Il Campanile che cammina", è una solenne processione in onore di Santa Rosa, la patrona della città, che ha radici profonde nelle tradizioni del culto viterbese.
Le origini della Macchina risalgono agli anni successivi al 1258, quando, per ricordare la traslazione del corpo di S. Rosa dalla Chiesa di S. Maria in Poggio al Santuario a lei dedicato, avvenuta il 4 settembre per volere del papa Alessandro IV, si volle ripetere quella processione trasportando un'immagine o una statua della Santa illuminata su un baldacchino, che assunse nei secoli dimensioni sempre più colossali. Il modello attuale è nuovo (dal 2009) e si chiama "Fiore del Cielo".

La Macchina viene trasportata da un centinaio di facchini
I facchini si dividono in varie categorie in funzione della posizione che hanno e dei compiti che svolgono, ad esempio i "ciuffi" (dal caratteristico nome del copricapo in cuoio che protegge la nuca agli uomini posizionati nelle nove file interne direttamente sotto la macchina), le "spallette" e le "stanghette" (i facchini occupanti le file esterne, rispettivamente laterali e anteriori e posteriori), vanno a prendere posto sotto le travi alla base della Macchina ed ai fatidici ordini del capofacchino "Sotto col ciuffo e fermi!", "Sollevate e fermi !" e quindi "Per Santa Rosa, avanti!" iniziano il difficile percorso.

I Facchini-  FOTO WEB  

Dopo cinque soste, i facchini devono compiere il grande sforzo finale, percorrere una ripida via in salita che conduce al Santuario. Viene effettuata quasi a passo di corsa, con l'aiuto di corde anteriori in aggiunta e di travi dette "leve" che spingono posteriormente.

Modifica al post del 5 settembre:
chi vuole vedere il video della salita 2012 della Macchina al Santuario clicchi qui.

Santuario di Santa Rosa-
FOTO MATEMATICAECUCINA

Nei giorni antecedenti alla processione la città si trasforma, nelle piazze attraversate dal corteo vengono allestiti degli spalti 

Piazza Fontana Grande-
FOTO MATEMATICAECUCINA

e nelle vetrine dei negozi si trovano modellini delle vecchie Macchine, la macchina viene cambiata ogni 5 anni, e gadget dedicati alla Santa.

FOTO MATEMATICAECUCINA


9 commenti:

Sara Drilli ha detto...

Ciao Laura!!! Per fortuna non parliamo sempre e solo di cibo,eh!!!;))) Grazie per il post,belle le foto,interessante la descrizione!!! A presto.

Loredana ha detto...

Non ho mai visto questa festa , mi ha sempre attirato moltissimo, non sapevo che la macchina venisse sostituita ogni 5 anni...è una cosa particolare che mi incuriosisce molto!

buona serata

loredana

staffetta in cucina ha detto...

Hai fatto benissimo a mettere queste foto straordinarie! Non si finisce mai di scoprire qualche angolo o manifestazione di questa nostra bellissima Italia
Un abbraccio

ELENA ha detto...

non conoscevo questa manifestazione, se ne impara sempre una. Buona settimana

Batù ha detto...

ma che belle foto!!!

Erica ha detto...

ma che meraviglia!! pensa che io ci vado spesso a Viterbo che il mio fidanzato abita vicino :)

Alda e Mariella ha detto...

Complimenti, il post è molto interessante e le foto sono bellissime!
Un abbraccio!

Giovanna vanna ha detto...

che bello il tuo blog,l'ho scoperto per caso e mi piace molto, complimenti! mi sono appena iscritta se vuoi ricambiare ti aspetto, ciao!

renata ha detto...

Ma che bella festa e che splendido reportage!!!!!!!!!