Recent Posts

lunedì 1 ottobre 2012

Pasta con Piselli e Bacon




La ricetta di oggi è di un mio lettore, Leonardo, che vive negli Stati Uniti. 
Apprezza molto la cucina meridionale italiana e la riproduce anche molto bene.

Leggete, vi lascio alle sue parole.

Dedico questa ricetta "povera" alla mia cara moglie Jeanette, a cui piace tanto.


INGREDIENTI:
500 g pasta (noi preferiamo i Cavatappi)
olio d'oliva extra-vergine
bacon (affumicato al noce americano)
1/4 cipolla, tritata a pezzetti ma non troppo finemente
800 g di pelati (San Marzano, naturalmente)
carota
uvetta secca
peperoncino
340 g di piselli
basilico fresco
pecorino romano o altro pecorino meridionale (assolutamente NON parmigiano né gli altri formaggi settentrionali)

PREPARAZIONE
Il Bacon è un alimento base della cucina americana. E' affumicato, di solito al noce americano (hickory) ma a volte al melo.  E' crudo; non è conservato sotto sale, come pancetta o prosciutto.
Il Bacon viene affettato e venduto in confezioni da una libbra (454 g). Gli americani lo mantengono nel frigo, e onestamente non "sono avventurosi nel suo uso".  Lo soffriggono e lo mangiano con le uova (a prima colazione!). Certe persone lo "drappeggiano" sopra il tacchino prima di metterlo nel forno oppure lo consumano nel BLT, molto popolare negli USA, ossia nel panino di bacon, lettuce (lattuga), e tomato (pummarola). 
Io, invece, uso il bacon in un modo completamente diverso. 
Mantengo la confezione non nel frigo ma nel freezer.  Quando lo voglio usare, lo tolgo dal freezer e con un coltellone seghettato, taglio in larghezza un pezzo di 2 cm circa. Poi, faccio sgelare il pezzo, o nel microonde o nella padella (in questa ricetta ho utilizzato il secondo metodo).




Nella padella, a fiamma bassa , fate scaldare l'olio. Poi, sempre a fiamma bassa, aggiungete questo pezzo ghiacciato di bacon.  



Dopo 5 minuti circa, i pezzettini si separano. 




Soffriggeteli finché non saranno biondi.





Poi, aggiungete la cipolla e soffriggetela finché non risulta traslucida.  Non rosolate troppo né il bacon né la cipolla; la fiamma deve rimanere sempre bassa. 




Quando il bacon e la cipolla sono biondi, aggiungete i pomodori che avrete fatto passare nel frullatore. 




A questo punto, assolutamente NON aggiungere lo zucchero.  Aggiungete qualche pezzo di carota e qualche uva secca, serviranno a dare dolcezza al piatto. Aggiungete anche un po' di peperoncino secondo il gusto. Cuocete per 10-15 minuti, sempre a fiamma abbastanza bassa. 



5 minuti prima della fine, aggiungete i piselli.  



Spegnete il gas e aggiungete il basilico a piacere.  Aggiungete il pecorino a tavola. 

Nota: la ricetta non richiede sale. Fra il sale nell'acqua della pasta, il sale nel bacon, il sale nella scatola dei pelati, e il sale nel pecorino,  non è necessario più altro sale.

Che dire se non invitare pubblicamente Leonardo a mandarmi altre golose ricette?



16 commenti:

Dory_Mary ha detto...

bel primo piatto...molto invitante..complimenti

Marianna ha detto...

E bravo Leonardo,ricetta, foto e spiegazioni chiarissime ed invitanti! alla prossima ricetta allora :D

SQUISITO ha detto...

Una ricettina semplica ma molto ricca nel gusto!
complimenti!
alla prossima!

Chiaretta ha detto...

Wowww hai capito Leonardo!! E' stato carinissimo a inviarti questa ricetta e a dedicarla alla moglie! Buonissima tra l'altro!! Baciii e un saluto agli USA!

Memole ha detto...

Appetitosa!!!

Donatella Clementi ha detto...

Bravo Leonardo... Bella ricetta, ma cosa si può usare al posto del bacon al noce?

Stefania ha detto...

complimenti a Leonardo per la bellissima ricetta, complimenti

perlAmica ha detto...

Complimenti a Leonardo per questo bel piattino e grazie a te per averlo condiviso!!!
Buona serata
Cri&Anna

renata ha detto...

ma quanto è dolce e romantico a dedicarla alla moglie che capisco...Troppo buona questa pasta!!!!!
Che bravo poi....e che splendida l'idea di mandarla a te per pubblicarla sei stata gentilissima
un bacione cara Laura
Buona settimana

Un'arbanella di basilico ha detto...

Bravissimo il tuo amico, digli che aspettiamo altre ricette! E buona settimana anche a te, un abbraccio

Sara Drilli ha detto...

Grande Leonarduzzzzzzzzzzzu :)) come lo chiamo io su Fb!! :D

Leonardo Ciampa ha detto...

Grazie a ttia, Saridda bedda!

Leonardo Ciampa ha detto...

Donatella, la cosa più vicina sarebbe la pancetta affumicata e affettata un po' più spessamente. La differenza principale è che il bacon è crudo. Poi, l'albero hickory non ce l'avete, ma gli altri legni sono sicuramente buoni. Solo che lo hickory ha un sapore particolare alla cucina americana dell'Ovest e del Sud. Hickory e Mesquite sono i due legni che danno il sapore caratteristico del "barbecue."

meris ha detto...

Ma che buona questa pasta! E che carino Leonardo a dedicarla alla moglie. Sarei curiosa veramente di sentire l'aroma del hickory ma non si può avere tutto. Ciao, un abbraccio.

ELENA ha detto...

e si buona davvero questa ricetta e complimenti a Leonardo

Alda e Mariella ha detto...

Bravissimo Leonardo, è proprio una bella ricetta, a te un grazie per averla condivisa!
Un abbraccio!