Recent Posts

sabato 19 aprile 2014

Pastiera in versione Salata- una ricetta scomparsa


Forse non tutti sanno che in origine la pastiera dolce aveva anche una versione salata che con il passare degli anni è andata scomparendo. Da amante delle torte salate, ho fatto qualche ricerca ed oggi vi propongo la mia versione di questa particolare pastiera rustica; l'ho preparata con una sfoglia semidolce e una farcia di ricotta e uova a cui ho aggiunto il grano ed una dadolata di provola e salame napoletano, tutti ingredienti che inevitabilmente ricordano la tradizione pasquale campana.



Ingredienti
per la sfoglia:
250 g di farina
70 g di strutto (io burro)
1 uovo
20 g di zucchero
5 g di sale
acqua q.b.
per la farcia:
300 g di ricotta di pecora
200 g di grano per pastiera
150 g di provola affumicata
70 g di salame tipo napoli
2 uova piccole
sale se occorre, generalmente la farcia è già sapida

Preparate l'impasto per la sfoglia, lavorando la farina con lo strutto e aggiungendo poi lo zucchero, l'uovo sbattuto, il sale e poca acqua, se occorre. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo mentre preparate la farcia.

Tagliate a dadini la provola ed il salame napoletano.


In una ciotola lavorate  la ricotta con le uova ed unite il grano, amalgamate bene.


Unite poi la dadolata di provola e salame e mescolate ancora.


Stendete la sfoglia sulla carta forno, conservandone un pezzetto per le strisce, e con tutta la carta foderate uno stampo per pastiera da 24 cm di diametro; versate la farcia e livellate.


Tirate la pasta rimasta e ricavate delle strisce che disporrete come sulla pastiera.


Infornate a 180° nel forno già caldo per circa un'ora o fino a che la pastiera non ha assunto un colore dorato.
Eccola appena sfornata.


Servitela fredda, sarà più buona il giorno dopo.





8 commenti:

Un'arbanella di basilico ha detto...

La pastiera salata mi mancava proprio! La assaggerei tanto volentieri. La mia ricetta con le erbette campane verrà benissimo, ancora buona Pasqua, a presto

nonnAnna ha detto...

Grazie per la ricetta che inserisco tra quelle da preparare per la pasquetta.
Ti auguro una serena e gioiosa Pasqua da trascorrere con i tuoi cari
nonnAnna

edvige ha detto...

Buona Pasqua a te e Famiglia.

staffetta in cucina ha detto...

Non sapevo si potesse fare anche salata!!! Non si finisce mai d'imparare...
Buona Pasqua
Tiziana

Lucio Fucile ha detto...

Grazie di cuore per essere diventata una mia sostenitrice. Oltre a condividere la nostra appartenenza Campana adesso condividiamo anche la nostra passione culinaria perché nell'immediatezza mi unisco al tuo blog tra i tuoi sostenitori così non ci perdiamo di vista!Trovo anche le tue ricette interessanti, come questa "Pastiera salata" l'icona di quella dolce e tu l'hai proposta con maestria e che io condivido e la stampo così in futuro la ripropongo ovviamente se tu mi congedi il permesso per poterla postare. Auguri di una serena Pasqua a te e famiglia!Con stima Lucio!A presto..ciao!

Meris Carpi ha detto...

Non lo sapevo proprio che la pastiera in origine fosse salata! Anche se io non l'ho mai mangiata neppure dolce. Un abbraccio Laura. Buon Lunedì dell'Angelo.

Licia ha detto...

Golosissima ricetta...Buona Pasqua!

Anonimo ha detto...

Devo dire che effettivamente era una di quelle ricette dimenticate ma poi quando l'ho vista si e' accesa la lampadina dei ricordi.grazie x le belle ricette che ci proponiIlaria