Recent Posts

giovedì 12 gennaio 2012

Scaldacollo per Lui


Oggi non posto una ricetta ma le spiegazioni per realizzare uno scaldacollo ai ferri, molto semplice da fare e veramente morbido e caldo. L'ho fatto per mio figlio che preferisce indossare gli scaldacollo al posto delle più ingombranti sciarpe. Comunque, con il punto che ho usato il diritto viene uguale al rovescio quindi, se avete voglia, potete allungare il lavoro e fare una sciarpa.
Ho lavorato con la lana VAL GARDENA di  filatura Cervinia ed ho consumato interamente i due gomitoli di lana.
Se volete un modello di uno Scaldacollo per Lei andate a guardare questo post, è uno dei primi che ho pubblicato lo scorso anno e sicuramente l'avrete letto in pochi.


Occorrente: 2 gomitoli di lana, ferri  n. 4,5
Lavorazione: avviate 60 maglie e lavorate:
dal 1° al 10° ferro: *2 dir., 2 rov.*  (punto coste 2/2)
dall' 11° al 14° ferro: *2 rov., 2 dir.*
15° ferro: ripetere dal 1° ferro.
Quando il lavoro ha raggiunto la lunghezza di 52 cm chiudete le maglie. Cucite il rettangolo sul lato corto.


20 commenti:

renata ha detto...

Ma sei bravissima..una donna dalla mille risorse!!!!
Baci cara

Ely ha detto...

Molto bello e anche la lavorazione, la mia mamma ne ha appena fatti due ai miei figli :-) Pietro se lo mette anche in testa, ora vanno di moda vero? :-)

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ma è bellissimo, Laura, sei davvero brava! Come è andato il rientro. Qui, se non fosse per il blog che continua a scioperare, non sarebbe stato nemmeno così traumatico. Baci a presto

Mariangela - La cucina di Nonna Luisa ha detto...

Troppo carino!!!!! Quando ero piccola mi cimentavo nella realizzazione di sciarpe e berretti con mia nonna, ce ne stavamo sedute davanti al camino nella sua bella cucina, sono i ricordi più belli che ho della mia infanzia!!!
Grazie per questo viaggio nei ricordi :-)
Un abbraccio

Ilaria ha detto...

Che brava!! Se fossi capace prenderei appunti, ma non so proprio tenere in mano i ferri per la maglia...

Marianna ha detto...

che bello Laura, pensa quando ero piccola sapevo lavorare a maglia ma dopo tanti anni senza toccare più un ferro ed un gomitolo non so se sarei ancora capace :) Smack

matematicaecucina ha detto...

Un graaaaazieeeeee a tutteeeeee!
@ per Renata: ho mille risorse perché ho fatto le scuole quando ancora si insegnava, in Applicazioni Tecniche, la maglia e l'uncinetto! Inoltre mia madre mi confezionava delle maglie bellissime!
@ per Ely: certo che vanno di moda! sono pratici e caldi, anch'io li uso come cappelli.
@ per Mariangela: mi fa piacere aver risvegliato questi bei ricordi!
@ per Ilaria: imparare può essere impegnativo ma da tante soddisfazioni!
@ per Marianna: se sapevi lavorare non hai dimenticato! Anch'io ho ripreso da poco e faccio piccole cose perché non ho il tempo e la pazienza per lavori impegnativi.
@per Carla Emilia: ohhh, sono piena di virtù!
Laura

gloria cuce' ha detto...

Ma che brava!!!!
Anche per me queste vacanze sono state troppo corte.
Solo oggi mi sono rassegnata ed ho ripreso con più entusiasmo.
Bacioni e buon anno!!!!

Stefania ha detto...

me ne ha fatto uno mia mamma quetso inverno con le sue mani, le paserò questo tuo schema, lei è bravissima nel lavoro a maglia. Un abbraccio

Giovanna ha detto...

bravissima io non saprei da dove incominciare

meris ha detto...

Ma che brava! Sai che la mia collega ne ha fatti 7, tutti con le sue manine e ce li ha regalati per Natale. Li faceva durante la notte al lavoro, quando tutto era tranquillo. Un regalo graditissimo. Brava Laura

Stefania ha detto...

Graziosissimo
ciao :)

Acky ha detto...

Ehi ma allora dietro ad un'austera (?) insegnante di matematica si nasconde ancor di più che una FOODblogger!! complimenti per gli scaldacollo, sia per lui che per lei, e grazie di aver partecipato al mio giveaway regalandomi il tuo racconto! ps: la prossima sorpresa potrebbe essere noi che ti guardiamo mentre fai una lezione di matematica! ahhaha :)

Mammazan ha detto...

Ma allora anche tu ti diverti a lavorare a maglia???
Io ho sempre un lavoro incominciato e quando questo è finito mi sempre un pò..orfana..
Trovo veramente comodi questi scaldavollo e soprattutto funzionali..oltre che molto alla moda..
Il tuo, poi, oltre al bel colore è venuto benissimo!!
Baci

Loredana ha detto...

Ma che brava che sei Laura, io purtroppo proprio non riesco a fare più niente da quando ho aperto il blog...forse dovrei diminuire la presenza e ricominciare a sferruzzare!
Davvero molto bello!
buona settimana
loredana

delizia divina ha detto...

ottimo lavoro...brava!!!

Sandra M. ha detto...

Belloooo...COPIATO!!! Non sapevo che pure tu amassi lo sferruzzo!

Silvia ha detto...

Ciao Laura! Mi ero sempre riproposta di commentare questo bel lavoro a ferri, poi però ho avuto problemi con i commenti e poi sono passati i giorni, gli impegni, il tempo, gli imprevisti... finchè oggi pome mi sono detta: adesso mi prendo un attimo e commento! E' veramente bellissimo, penso anche io di copiarlo ;-))

la madame ha detto...

Bello! Per il prossimo inverno lo realizzerò. Ho piacere di seguire il tuo blog. Nonostante l'età ho bisogno di imparare a cucinare e non solo. Arrivo da te tramite Lasandramacca

meryweb ha detto...

Ciao Laura,
cercavo uno scaldacollo da uomo e google mi ha portata al tuo post su paperblog e da lì il passo è stato breve, ed eccomi qua! Volevo dirti, complimenti, perché trovo che nella sua semplicità, sia davvero geniale. Mi sono subito messa all'opera: iniziato a mezzogiorno e tra una pausa e un break stasera è quasi finito. Grazie di aver condiviso lo schema! Ho visto che hai scritto un sacco di ricette e io, che adoro la buona cucina, mi riservo di tornare a farti visita, ciao, a presto!
Meryweb