Recent Posts

domenica 1 marzo 2015

Torta di Scarola con Pasta Matta, non la solita "pizza cu a' scarol"


Di torte salate con la scarola ne ho postate in varie versioni, del resto sono campana e questa è una delle preparazioni più diffuse e più buone della nostra cucina tradizionale. Quella di oggi si distingue per la particolare sfoglia esterna la pasta matta, descritta in questo modo dalll'Artusi nel suo libro "La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene"

«Si chiama matta non perché sia capace di qualche pazzia, ma per la semplicità colla quale si presta a far la parte di stival che manca in diversi piatti, come vedrete. Spegnete farina con acqua e sale in proporzione e formate un pane da potersi tirare a sfoglia col matterello.»

L'impasto è veramente veloce da preparare, impiegherete 5 minuti, è economico, gli ingredienti sono farina e acqua, non contiene grassi e quindi ha meno calorie di una briseè o di una pasta sfoglia, provate la pasta matta anche con i vostri ripieni preferiti, magari per la cena di stasera.


BUONA DOMENICA!!!

Le altre versioni della "pizza cu a' scarol"
Pizza di scarole, la classica
Torta di rose salata con scarola, un modo diverso di presentare un classico.
Per saperne di più sull'Artusi e sulla sua opera "La Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene"  leggete qui; troverete la storia di questo libro, l'autore lo fece pubblicare a sue spese, perché non trovò nessun editore disposto a finanziarlo, ma in breve tempo divenne un successo tra il pubblico tanto che oggi, a distanza di cento anni, è ancora in stampa ed è considerato un capolavoro della cucina italiana! 

domenica 22 febbraio 2015

Torta Rovesciata di Banane


Vi ho già parlato di questo tipo di dolce quando ho postato la ricetta della più classica delle torte rovesciate, quella all'ananas, (la trovate qui).
Oggi ne propongo un'altra versione, altrettanto semplice e golosa, alle banane caramellate con lo zucchero di canna.
Vi lascio con qualche consiglio per un'ottima riuscita del dolce.
-Le torte rovesciate vanno tolte dallo stampo ancora calde, perché se raffreddano completamente lo zucchero si solidifica, la torta si "attacca" al fondo e risulta impossibile sformarla senza rovinarla.
Per sformarla, mettete un piatto leggermente più largo della teglia sulla torta e capovolgetela delicatamente.
-State attenti quando, all'inizio, fate sciogliere lo zucchero nella teglia. Io indicativamente ho messo mezzo bicchiere di succo di limone, in realtà la dose dipende anche dalla grandezza dello stampo, se è più piccolo potrebbe essere eccessiva ed il liquido non si asciugherebbe e colerebbe quando girate la torta. Io ho usato uno stampo quadrato di 24 cm di lato.

Un'altra torta rovesciata tipicamente invernale è la torta all'arancia rovesciata la ricetta la trovate qui




quale vi piace di più?




lunedì 16 febbraio 2015

I Dolci di Carnevale di m@tematicaecucina


I dolci di Carnevale,
ricette pubblicate negli anni sul blog.

Comincio con due dolci tipici della tradizione napoletana, 






passo ad una ricetta della mia famiglia:
mia madre, di origini avellinesi, a Carnevale prepara sempre la pastiera di riso ,
provatela è buonissima!



Dopo la tradizione Campana, quella italiana
è allora, Chiacchiere, guardate qui


 




E se non siete stanchi di dolci fritti, date un'occhiata alla ricetta di 
queste frittelle di zuccala trovate qui.