Recent Posts

giovedì 27 febbraio 2014

Tortino di Patate con Carote e Ricotta


In origine la ricetta era quella di un polpettone di verdure, io l'ho trasformato in un tortino decisamente più facile da lavorare e da cuocere.
Potete servirlo come piatto unico accompagnato da una ricca insalata verde o a fettine come contorno, buonissimo arricchito da una salsa al pomodoro.


venerdì 21 febbraio 2014

Crostata di Broccoli con Pancetta e Formaggio





posto la ricetta di una crostata salata sempre a base di broccoli.
Io ho fatto in casa anche la pasta brisée ma, se volete rendere la preparazione più veloce, potete usare anche quella pronta.

martedì 18 febbraio 2014

Frittata di Carciofi


Ancora una ricetta di Carla Emilia del blog Un'Arbanella di basilico per il Recipe-tionist di febbraio.
Anche in Campania facciamo la frittata di carciofi, ma questa mi ha incuriosito per la presenza del pane ammollato nel latte; la ricetta napoletana non lo prevede, ma l'aggiunta mi è piaciuta molto, dà una corposa morbidezza alla preparazione. E' buonissima, provatela. La ricetta originale la trovate qui.

domenica 16 febbraio 2014

Tartufi al Limoncello


La Recipe-tionist di febbraio è Carla Emilia del blog Un'Arbanella di basilico; fra le sue tantissime e super golose ricette ho scelto di "copiare" quella dei tartufini, squisiti dolcetti di origine francese che oltralpe sono tradizionalmente serviti durante le feste di Natale (la ricetta originale la trovate qui).

Oltre la ricetta vi lascio una breve storia sulle origini dei tartufini.
Leggenda vuole che, nel dicembre del 1895, un maestro pasticciere di Chambéry, rimasto a corto di ingredienti per i suoi dolci natalizi, ebbe l'idea di mescolare panna, polvere di cioccolato e caffè per creare un nuovo dolcetto al cioccolato che rotolò nel cacao in polvere per migliorarne l'aspetto; gli diede il nome "truffles" perché era molto simile nella forma ai piccoli funghi selvatici che crescevano nella foresta francese.
Da allora il tartufo è diventato un dolce molto diffuso nella pasticceria, non solo europea, che ne ha creato golose versioni: tartufi al cioccolato nero o bianco, aromatizzati con  liquori (rum, brandy, whisky) o, se li devono mangiare i bambini, con estratto di vaniglia, ricoperti non solo con cacao in polvere ma con cioccolato fuso, granella di frutta secca o di cocco.
Insomma, tantissime varianti per questo squisito dolcetto che sarà tanto più buono quanto migliore sarà la qualità degli ingredienti che utilizzerete.
I tartufi si conservano in frigo, nella parte meno fredda, in un contenitore ermetico, anche per una settimana.
Prima di servirli, teneteli per una ventina di minuti a temperatura ambiente in modo che il cioccolato abbia il tempo di ammorbidirsi.

giovedì 13 febbraio 2014

il Cuore di Keith Haring - cross stitch- free pattern on matematicaecucina


Mi sono sempre piaciuti i pupazzetti di Keith Haring, in particolare quelli che reggono il cuore rosso. 


Dall'amore per l'arte semplice ma altamente espressiva del writer statunitense è nato questo schema da ricamare a punto croce.
L'ho ricamato su tela aida 54 bianca con i fili DMC, rosso n. 666 e nero n. 310 e la dimensione è 10x10 cm..
Lo schema è mio e lo archivio in una nuova sezione del blog dedicata al punto croce; ho cominciato a ricamare da qualche mese e mi piace moltissimo, quindi da oggi condividerò con voi anche questa nuova passione.

Buon San Valentino! 








martedì 11 febbraio 2014

Polpettine di Carne con Amaretti e Mortadella


La ricetta di oggi è dedicata a chi non disdegna il sapore lievemente dolce anche nei piatti salati. Sono delle semplici polpettine di carne rese particolari dall'aggiunta di mortadella e amaretti tritati nell'impasto. Provatele il gusto vi sorprenderà.

sabato 8 febbraio 2014

Biscottini al Vin Santo


Di solito nel Vin Santo si inzuppano i cantucci o i tozzetti, in questa ricetta, invece, il vino diventa un  ingrediente per un biscotto semplice da fare e veramente goloso.

martedì 4 febbraio 2014

Minestra di Riso con Cipolle


Oggi Facebook compie 10 anni,

era la notte del 4 febbraio del 2004, infatti,  quando, dalla sua stanza nel campus di Harward, Mark Zuckerberg dava vita a quello che sarebbe diventato il principale social network al mondo. I numeri sono impressionanti: un miliardo e 230 milioni di iscritti nel mondo (un essere umano su cinque), 26 milioni in Italia, 41 mila aggiornamenti di stato e 1,8 milioni di "mi piace" ogni secondo ed infine 24 miliardi di dollari guadagnati a 29 anni dal suo fondatore.
Tantissimi i gruppi strani, pazzi e divertenti creati sul social network, su questa pagina potete trovarne un assaggio. Chissà se fra i tanti gruppi stravaganti c'è quello degli amanti della cipolla, se ci fosse sicuramente ne entrerei a far parte, ed anche voi dopo aver assaggiato questa minestra.