Recent Posts

giovedì 15 maggio 2014

Crostata di Asparagi




Con questa ricetta partecipo WHB#433 che questa settimana è 



La raccolta è settimanale, si parla di vegetali, delle loro caratteristiche e qualità e dei benefici che apportano all'organismo, si può scrivere un post di presentazione ed approfondimento oppure una ricetta di cucina.
Questo evento è iniziato nel 2005 e continua ogni settimana da allora. La fondatrice è Kalyn di KALYN'S KITCHENDal novembre del 2008, l'organizzatrice internazionale di questa raccolta è Haalo del blog COOK (almost) ANYTHING AT LEAST ONCEmentre Brii del blog BRIGGISHOME è quella dell'edizione italiana, di cui QUI potete trovare tutte le raccolte settimanali.

Insieme alla ricetta vi lascio qualche nota storica sull'asparago e sulle sue proprietà benefiche tratte da web.

L'asparago fu coltivato e utilizzato nel Mediterraneo dagli egizi e in Asia Minore 2000 anni fa, così come in Spagna. Mentre i greci non sembra che coltivassero gli asparagi, i Romani già dal 200 a.C. avevano dei manuali in cui minuziosamente se ne espone la coltivazione. L'asparago fu appunto citato da Teofrasto, Catone, Plinio e Apicio; in particolare questi ultimi due ne descrissero accuratamente non solo il metodo di coltivazione, ma anche quello di preparazione. Agli imperatori romani gli asparagi piacevano così tanto, che, ad esempio, sembra che abbiano fatto delle navi apposite per andarli a raccogliere, navi che avevano come denominazione proprio quella dell'asparago ("asparagus").
Le sue buone qualità diuretiche, consentono di alleggerire la circolazione, pertanto è ben indicato per chi soffre di ipertensione arteriosa e per chi vuole eliminare gli eccessi di peso.
Gli asparagi contengono pochissimi grassi, è assente il colesterolo, hanno ottime fibre alimentari. In più hanno un basso contenuto di sodio, sono ricchi di potassio, sono una buona fonte di acido folico e di vitamina B1 e B6. Quelli di diametro grande hanno dimostrato di avere una concentrazione maggiore di rame, zinco e manganese, mentre negli asparagi sottili c’è una maggiore concentrazione di ferro.


Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
1 mazzo di asparagi
200 g di emmental
2 uova
mezzo bicchiere di latte
sale e pepe

Mondate gli asparagi, pelandoli, se occorre, delle parti più fibrose, tagliateli a pezzetti tenendo da parte le punte. Lessate in acqua salata i pezzetti di asparagi e le punte separatamente. perché hanno tempi di cottura diversi.
Tagliate l'emmental a dadini.
Srotolate la pasta sfoglia e disponetela con tutta la carta in uno stampo da crostata; disponete nella crosta i pezzetti di asparagi e l'emmental.


In una terrina rompete le uova, mescolatele al latte, salate, pepate  e versate il composto sugli asparagi.
Disponete le punte di asparagi tenute da parte sulla farcia come nella foto.


Ripiegate i bordi della sfoglia sulla farcia.



Infornate a 180° per circa 30  minuti.
Gustatela calda o tiepida.






7 commenti:

Entre Tralhas e Panelas ha detto...

Que bueno

Ale ha detto...

Che bella!!!

consuelo tognetti ha detto...

Molto bella anche come si presenta e sicuramente di una bontà divina..complimenti!!!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Bella e buona, Laura, grazie per aver partecipato, un bacione a presto

Mariabianca ha detto...

Brava,una crostata salata perfetta.

Ely Valsecchi ha detto...

Ma sai che tra le tante torte salate che faccio non ne ho mai fatta una con gli asparagi? Urge riparare, me la segno ora è il momento di questi piatti gustosi e veloci, sono buonissime anche fredde! Baci

Un'arbanella di basilico ha detto...

Buon we, Laura, a presto