Recent Posts

domenica 25 novembre 2012

Paella di Pollo e Orzo- Chicken & Orzo Paella



Comincio oggi una collaborazione con un mio lettore, nel frattempo risultato "paesano" e diventato amico, che vive negli USA.
Vi avevo già postato una sua buonissima ricetta Pasta con Piselli e Bacon e, visto le sue doti culinarie ed il modo così preciso ed entusiasta di raccontare la sua cucina, lo avevo incitato ad aprire un blog : )))
Lo ha fatto ed è nato Pensieri Meridionali un bellissimo blog dove Leonardo racconta le sue esperienze, spesso fatte di ricordi comuni visto che i suoi nonni non solo sono italiani, ma addirittura di un paese dell'avellinese molto vicino a quello dove sono nata.
Visto che abbiamo in comune le radici ma anche la passione per la cucina, abbiamo deciso di scambiarci delle ricette, oggi pubblico questa di Leonardo, tradotta in italiano e se volete la versione inglese la potete trovare qui nel suo blog, lui farà lo stesso con una mia ricetta.

Mi sono concessa la licenza di tradurre il titolo Chicken & Chorizo Paella in una più individuabile Paella di Pollo e Orzo.
Nella prima parte della ricetta c'è la preparazione del brodo di pollo che poi sarà usato per la cottura della paella.

Vi riporto le parole di Leonardo.

Un giorno, una cara amica mi diede questa ricetta probabilmente di origine spagnola, decisi di rifarla con l'aggiunta del salamino piccante, è diventato un'ottimo piatto che potrebbe anche venire dall'Italia. 
È un piatto unico che io e Jeanette, mia moglie, amiamo tantissimo.  Non lo faccio per gli ospiti: il coperto include un cucchiaio (per l'orzo), una forchetta, un coltello (per il pollo), e un piattino separato (per le pelli e gli ossi scartati). È un "affare sporco e oleoso", ma COSÌ saporito che si può morirne.
Ingredienti per il brodo di pollo:
pollo
un filo d'olio evo
burro per rosolare il pollo
cipolle
aglio
sale e pepe
carota
sedano
qualche gambo di finocchio (facoltativo)
qualche patata (facoltativo)
qualche pomodoro
scorza di arancia (oppure limone)
un bastoncino di 10 cm di cannella
qualche foglia d'alloro
prezzemolo dal giardino
dragoncello dal giardino
qualche crosta di parmigiano
altre "cianfrusaglie" dal freezer
acqua per coprire tutto

Delle erbe dal giardino, potete usare quel che vi piace, ma DOVETE includere il dragoncello.  Il matrimonio fra il pollo e il dragoncello è armonioso come quel fra 'a pummarola e 'o vasinicol (basilico).

Ho scritto una volta sul mio blog, "La ricetta più prelibata del mondo è quella che fate dalla roba che avreste buttata via." L'intorno del picciolo del pomodoro -- lo metto nel freezer.  I gambi del finocchio -- nel freezer.  La crosta del parmigiano -- nel freezer.  Il torsolo del radicchio -- nel freezer.  Poi, quando sono pronto per fare il brodo, faccio emergere dal freezer tutti questi magnifici "rifiuti."

Preparazione del brodo

In una grande pentola, mettete l'olio, il pollo, le cipolle, l'aglio, sale, pepe, e il burro. Rosolate il pollo stando attenti a non bruciare il burro.


Poi, aggiungete tutte gli altri ingredienti e fate bollire per un'ora.



Ingredienti per la paella:
500 g di orzo
8 sovracosce di pollo (con pelle ed ossa)
brodo di pollo
prezzemolo
timo
1 cipolla (tritata finemente)
4 spicchi d'aglio (tagliati a metà)
1 peperoncino
paprika (piccante, dolce o affumicata)
aceto di vino rosso
sale e pepe
olio evo

Preparazione della paella

In una padella pulita e asciutta, aggiungete l'orzo e tostatelo finché non imbiondisce (non deve essere scuro).  Spegnetelo e mettetelo da parte.




Preriscaldate il forno a 220 gradi. In una casseruola di ghisa (uso il nostro beneamato Creuset) mettete un filo d'olio, le sovracosce di pollo, le erbette, la cipolla, l'aglio, il peperoncino. Fate cuocere in forno, senza coperchio, per 15 minuti.



Rimuovete dal forno e aggiungete:
800 g pomodori sammarzano pelati (ridotti in puré nel frullatore)
2 tazze brodo di pollo fatto in casa (vedete sopra)
2-4 cucchiaioni aceto di vino rosso (potete usare un aceto di marsala o di sherry, per un sapore più dolce)
200 g salamino piccante, tagliato in medaglioni di larghezza 1/2 cm.
Salate e pepate


Mettete coperchio e fate cuocere nel forno per 45 minuti.



Rimuovete dal forno. Aggiungete l'orzo tostato. Tornate al forno, senza coperchio, e fate cuocere per esattamente 8 minuti.






15 commenti:

Ilenia - senticheprofumino ha detto...

Fantastica!! sembra buonissima!!!! la mangerei proprio volentieri un piatto davvero interessante!!! Buona serata!!

Loredana ha detto...

Bellissima collaborazione, cara Laura, ricetta che mette voglia solo a vedere le foto!!

são33 ha detto...

Adorei esta receita, esta com um aspecto maravilhoso.
bjs

grEAT ha detto...

bella sinergia. complimenti.

irene

Dana et Dana ha detto...

Ottima iniziativa, brava!
La ricetta deve essere squisita da copiare...
Buona settimana
Dana et Dana

Un'arbanella di basilico ha detto...

Bella anche questa ricetta del tuo amico americano, mi ispira proprio! Ti aspetto domani allora, un bacione

ELENA ha detto...

che ottima idea complimenti Laura

Chiaretta ha detto...

Hai fatto benissimo a consigliare a Leonardo di aprire un blog e complimenti a tutti e due per questa splendida collaborazioni! Vado a sbirciare il suo blog.
Comunque sono d'accordissimo con lui: "La ricetta più prelibata del mondo è quella che fate dalla roba che avreste buttata via."
bacioni

Un'arbanella di basilico ha detto...

Buona settimana!!!

Cinzia ha detto...

Bravissima Laura!!! Complimenti per la tua collaborazione con Leonardo, adesso vado a curiosare anche sul suo blog:-) ancora brava

Cinzia ha detto...

Dimenticavo, da oggi ti seguo con piacere:-)

sississima ha detto...

mai provata la variante con l'orzo, dovrò assolutamente rimediare, un abbraccio SILVIA

Alda e Mariella ha detto...

Fantastica, ha un aspetto molto invitante, la proverò!
Bacioni, a presto!

renata ha detto...

Mi ricordo di lui
Mi ricordo della ricetta che ti aveva mandato e capisco la sintonia tra di voi
è davvero simpatico e molto bravo!!!!!!!!!!!!!!
Un bacione cara Laura
Buona settimana(anche se in ritardo..ma ormai vado così...rubando tempo)

Sandra M. ha detto...

Questo passo-passo è strepitoso. Un tipo di piatto che adoro. Proprio adatto, anche, a queste giornate piovose.