Recent Posts

sabato 5 maggio 2012

Gnocchi di Semolino alle Verdure

La ricetta di oggi è quella di un piatto che ho cucinato per la prima volta qualche giorno fa e che mi ha entusiasmato per la sua bontà, tanto da entrare, di buon diritto, nella lista dei miei piatti preferiti.
Non avevo mai usato il semolino, ma  in dispensa ce ne era un pacchetto de il Molino Chiavazza che dovevo consumare, così ho deciso di utilizzarlo per preparare degli gnocchi. Mi sono messa alla ricerca di una ricetta semplice ed, in un mio libro sulla pasta fresca, ho trovato questa che mi è subito piaciuta per l'abbinamento degli gnocchi con le verdure di stagione. E' venuto fuori un piatto veramente goloso che vi consiglio.
Io l'ho preparato in due tempi, nel pomeriggio ho fatto gli gnocchi e li ho disposti nella teglia già imburrata. Mentre l'impasto degli gnocchi si rassodava ho preparato il sughetto. Poi ho messo in frigo ed il giorno dopo, quando sono tornata da scuola, ho solo assemblato il tutto e messo in forno a gratinare.
Chiudo il post con una curiosità.  L'Artusi nel suo famoso libro, ve ne ho parlato qui, inserisce la ricetta degli gnocchi di semolino fra i piatti che lui chiama Trasmessi e che definisce come: "gli entremets dei Francesi; piatti di minor conto, che si servono fra una portata e l'altra". Mi permetto di dissentire col maestro, non è affatto un piatto di poco conto ed io ve lo consiglio come piatto unico, così ne potrete mangiare una porzione più abbondante!

Ingredienti per 3 persone (o per due affamate!):
170 g di  semolino per me de il Molino Chiavazza
680 ml di latte
80 g di pancetta affumicata a dadini
2 tuorli
1 cipolla
1 carota (io non l'ho messa)
1 costa di sedano
1 zucchina
2 pomodori pelati
1/2 bicchiere di vino bianco secco (io Vinchef)
pecorino grattugiato
1 noce di burro
olio evo per me Olio Dante
sale e pepe

In un pentolino, portate a ebollizione il latte e salatelo moderatamente. Versatevi  a pioggia il semolino e rimestate alla svelta. Abbassate quindi la fiamma e lasciate cuocere dolcemente per qualche minuto sino a che il semolino di addensa. Spento il fuoco, incorporate al semolino la noce di burro ed i tuorli, mescolando il tutto con lena fino a completo assorbimento. Versate il composto in una teglia ed allargatelo ad uno spessore di circa un centimetro; lasciatelo raffreddare. Appena freddo, usando un bicchiere, di 5 cm di diametro, ritagliate dei dischi, gnocchi. Disponeteli in fila, a scalette degradanti, sul fondo di una pirofila imburrata e teneteli in caldo.


 

Nettate e tagliate a pezzetti la cipolla, la carota, la costa di sedano, la zucchina e l'aglio. Rosolate il tutto in un tagame con l'olio e la pancetta. Fate appassire il soffritto quindi bagnatelo col vino bianco (io Vinchef).



Dopo qualche minuto, unitevi la polpa spezzettata dei pomodori pelati, salate e pepate.



Coprite e fate cuocere dolcemente fino a che le verdure siano tenere ma non sfatte.
Quando la salsa sarà pronta, spandetela sugli gnocchi e spolverate con abbondante pecorino grattugiato.



Passate la teglia in forno preriscaldato a 180° gradi e fate gratinare, basteranno una decina di minuti.
Sfornate e servite molto caldo.





Oggi ho un po' di problemi con il computer, mi scuso con gli amici blogger se non passo a salutarli.
Buona Domenica.


17 commenti:

mariangela ha detto...

gli gnocchi al semolino !!!!! sono anni che non li faccio i tuoi sono bellissimi, mi hai fatto venire un'acquolinaaaa!!!!

Loredana ha detto...

Pensa cher io li ho scoperti solo lo scorso anno, me ne sono subito innamorata, sono buonissimi, versatili e veloci!!

Anche questi con tutte le verdure di stagione sembrano dire mangiami!

ciao loredana e buona settimana

Alida ha detto...

Ottima idea! Quando li faccio senza niente sembrano un'po "insipidi", ma cosi sono decisamente ottimi.

\ Lui e Lei in cucina \ ha detto...

ma lo sai che anche io non li conoscevo e da quando li ho provati mi piacciono un scco?! la tua versione e' molto invitante
;))
ciao
Valeria

renata ha detto...

Anche secondo me sono troppo buoni per essere definiti un semplice intermezzo!!!!!Ottima ricetta
Un bacione Laura
BUONA DOMENICA!!!!!!!!

ELENA ha detto...

bellissimo il tuo piatto complimenti e ti auguro una felice domenica

Angela ha detto...

Ciao Laura, proponi sempre qualcosa di interessante. Guarda io ho provato la torta soffice con le fragole di qualche tuo post fa...............e sono già 4 volte che la rifaccio!!!!!!!! Mi (ci) è piaciuta un sacco....è buonissima! Grazie!

meris ha detto...

Ma sai che io non lo ho mai e mai fatti! Sono da provare. Buona domenica Laura.

Alessandra ha detto...

Ciao Laura!
Conosco il tuo blog grazie al contest Cibarte...Chissà se hai voglia di fare una salto a vedere il contest che è appena partito sul mio blog; si chiama "Ricette a spasso nel tempo" ed è a tema storico-cuciniero! Se ti va, partecipa!! Mi farebbe molto piacere!! ;)

Ilaria ha detto...

Mi sa che ho anch'io del semolino da smaltire... e questo tuo piatto potrebbe proprio essere la soluzione al mio problema: come usarlo?
Grazie per il suggerimento.
Buona domenica!

gloria cuce' ha detto...

Io li ho fatti solo una volta e si sà che sono buonissimi, con questo sugo di verdure poi devono essere squisiti!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Adoro i gnocchi al semolino in tutte le loro varianti! Buonissimi anche i tuoi, buona settimana Laura a presto

Nadia Combi ha detto...

Ottimi questi gnocchi, passa a trovarmi ti ho lasciato una sorpresa

mariangela ha detto...

carissima sto cercando di fare un commento sulla tua stupenda crostata ma la vedo, c'è solo sul mio blog e sul tuo non mi risulta come mai?

Makenia ha detto...

Piacere di conoscerti Laura.ci accomunano l'amore per la cucina e per la matematica,quindi ti seguo con piacere...gli gnocchi col semolino sono un classico della cucina romana,lo sapevi?A presto!Maria

Lenia ha detto...

Che bonta!Dev essere buonissimo questo piatto!Buona giornata,carina!

Renato ha detto...

Quando preparo un secondo di carne (per esempio arrosto morto) il sugo che ne deriva lo utilizzo per coprire e rosolare i medaglioni (gnocchi) di semolino, preparati. nella maniera consueta! Pratico, gustoso e di effetto.